mercoledì 18 febbraio 2015

Dragon Ball (anime)



Dragon Ball (ドラゴンボール Doragon Bōru?) è la prima serie anime tratta dal manga Dragon Ball di Akira Toriyama, in cui vengono trasposti gli eventi compresi fra l'incontro fra Son Goku e Bulma alla sconfitta di Piccolo durante il 23º Torneo Tenkaichi presenti nei primi 17 volumi del manga. La serie, prodotta da Toei Animation tramite lo Studio Bird, è andata in onda in Giappone sull'emittente Fuji Tv a partire dal 26 febbraio 1986 fino al 19 aprile 1989 per un totale di 153 episodi, hanno poi fatto seguito quattro film cinematografici, di cui 3 realizzati tra il 1986 e il 1988, infine l'ultimo nel 1996 creato per celebrare il 10º anniversario dell'anime. A continuare la storia vi sono due sequel, Dragon Ball Z (1989, tratto dai restanti volumi) e Dragon Ball GT (1996, creato da zero per la televisione).

L'INTRODUZIONE! SON GOKU

01 - Goku conosce Bulma
Son Goku è un bambino orfano molto forzuto e con la coda da scimmia che vive da solo in montagna, Bulma Brief è invece una ragazza alla ricerca di sette mitiche sfere. Gli oggetti di cui Bulma è alla ricerca, noti come "sfere del drago", se riuniti assieme hanno la capacità di evocare il supremo dio drago Shenron il quale può esaudire un desiderio. Prima di morire il nonno di Goku ha donato al nipote una di queste sfere, quella dotata di quattro stelle.
Dopo essesi incontrati Bulma, che ne possiede già due, propone a Goku di unirsi a lei nell'avventura: ha difatti intenzione d'utilizzar a proprio vantaggio la forza del ragazzino, ed inoltre prendere in prestito la sua sfera (Sushinchu). Appena partiti Bulma viene rapita da un gigantesco dinosauro volante, ma Goku caccia via il mostro con il suo bastone magico che si allunga ed accorcia a piacimento.

02 - Comincia il viaggio
Con una delle sue capsule trasformanti Hoi-Poi ("capsule Hoplà") Bulma crea una casetta dove trascorrere la notte; Goku, affamato, esce a caccia nel bosco. Vede così, per la prima volta in vita sua, un elicottero: a bordo si trovano Mei e Shu, fedeli servitori di Pilaf, anche loro alla ricerca delle sfere per conto del padrone (bramoso di soddisfare le proprie personali ambizioni di potere). Goku li salva da un branco di lupi inferociti e poi torna indietro con un paio di questi per cucinarseli.
La mattina dopo i due incrociano Umigame, un maschio di tartaruga gigante, che sta cercando disperatamente la direzione del mare. Goku si offre volontario per portarvela; dopo essersi preso in spalla l'enorme testuggine inizia a correre a tutta velocità, con Bulma che lo insegue a breve distanza sulla sua moto.

03 - La Tartaruga
Lungo la strada che conduce al mare, Goku e Bulma si imbattono in un bestione gigantesco che vuole mangiarsi la tartaruga, ma esso viene facilmente sconfitto. In riva all'oceano la tartaruga li prega di aspettare e si tuffa, ritornando poco dopo con un vecchietto sulla schiena. L'uomo è il Genio delle Tartarughe (Maesto Muten) e come ricompensa per aver aiutato la sua amica dona a Goku una nuvoletta volante chiamata "Nuvola speedy": solamente le persone buone e completamente pure di cuore possono salirci sopra.
Bulma, accortasi della sfera a tre stelle che il Genio porta appesa al collo, se la fa regalare. Tornato alla sua isoletta vi ci trova Pilaf con i due scagnozzi, andati alla ricerca della sfera nella Kame House; il vecchio dice loro di averla data via, così i tre se ne vanno.

04 - Il rapitore
Il "Dragon Radar" conduce Goku e Bulma in un villaggio. Qui gli abitanti vivono nel terrore per colpa di un mutaforma di nome Oolong (Oscar) il quale ha già rapito molte ragazze del luogo. Una vecchietta del paese possiede la sfera a sei stelle; accetta di consegnarla loro se riusciranno a cacciar via il terribile mostro e portar in salvo le fanciulle.
Il mutaforma vuole sposare una di loro, così Goku viene convinto da Bulma a travestirsi da ragazza per trarlo in inganno e poterli così condurre al suo nascondiglio segreto; quando Oolong lo scopre - gli vede far pipì in piedi contro un albero - infuriato lo sfida a duello. Ma per proteggere la sua reale identità, quando dopo cinque minuti è ritornato al suo stato originale - ch'è quello d'un innocuo maialino in divisa cinese - fugge dal villaggio abbandonando lo scontro: Goku lo insegue e sconfigge. Col villaggio tornato al sicuro, la vecchia dà loro come ringraziamento la sfera.

05 - Una coppia di cattivi
Bulma costringe Oolong ad unirsi al gruppo, pensando che la sua capacità di mutar forma potrebbe risultarle molto utile. Intrapresa una via fluviale, dopo un po' la loro imbarcazione termina il carburante, così si vedono costretti ad attraversare a piedi un'ampia zona desertica: qui vive Yamcha (Iamko), un giovane ma pericoloso bandito e il suo gatto mutaforma Pual (Puar) ex compagno di scuola di Oolong)
Trovatisi l'uno di fronte all'altro Goku e Yamcha iniziano a combattere; ma quando l'aggressore vede Bulma appena risvegliatasi da un sonnellino, essendo un tipo estremamente timido ogni qual volta si trovi davanti ad una ragazza, preso dal panico scappa via a rotta di collo

06 - Attenti alle Sfere del Drago
Una delle capsule Hoi-Poi in possesso di Oolong contiene un camper, così i tre possono passare la notte al coperto. Mentre Goku racconta tutto ciò che riguarda le sfere, il nuovo conoscente aggiunge del sonnifero alle bevande, con l'intenzione di fuggire durante la notte. Yamcha e Puar, che hanno ascoltato sotto la finestra, hanno ora intenzione di rubare per sé le sfere (e il bandito già pregusta soddisfatto la realizzazione del proprio desiderio: liberarsi dalla timidezza di fronte alle donne!).
Mentre Puar attira Oolong fuori dal camper travestito da Goku il complice si insinua dentro ma, dopo aver casualmente toccato i seni di Bulma a letto, rimane sotto shock e dev'essere scortato al covo da Puar in stato di semi-incoscienza. Al mattino Yamcha si ripresenta armato di lanciarazzi e distrugge il veicolo dei ragazzi, poi torna con una vettura in regalo in cambio del camper appena distrutto, scusandosi: ha segretamente installato un dispositivo di rilevamento sulla macchina in modo da poterli costantemente seguire. Infine Mei e Shu rimangono coinvolti nello scoppio della bomba che loro stessi avevano attaccato sotto il camper la notte precedente.

07 - Al Satan
Goku, Bulma e Oolong giungono in prossimità del Monte Padella (Friggi-Friggi), con Yamcha e Puar sempre alle calcagna. Qui incontrano lo stregone del Toro (Al Satàn), temutissimo signore del luogo che vive in un castello sulla cima della montagna. L'omone riconosce immediatamente la nuvola speedy e si rende così conto che il bambino deve averla ricevuta da Muten, suo antico Maestro d'arti marziali.
Al Satàn ha inviato la figlioletta Chichi all'isola del Genio per prendere in prestito il ventaglio di Basho ("Ventaglio della Musa") che può spegnere le fiamme eterne sul Monte Padella; ma, non essendo ancora tornata, l'uomo chiede a Goku d'andare a cercarla per accompagnarla da Muten, in cambio potrà avere la sfera in suo possesso. Goku decolla e, issata Chichi a bordo della nuvola, dopo aver chiesto indicazioni a un delfino, vola in direzione dell'isoletta.

08 - L'onda del Genio
Il maestro Muten acconsente volentieri a prestare a Goku il Ventaglio, si ricorda però d'averlo gettato via tempo addietro; decide così di venire lui stesso a spegnere il fuoco inestinguibile (in cambio chiede a Bulma di potergli toccare i seni). Appena giunto alle pendici del monte Muten usa la sua famosa Kamehameha ("onda energetica") per spegnere le fiamme. L'onda spegne il fuoco, ma distrugge anche l'intera montagna con tutto il castello.
Con l'aiuto del Dragon Radar Bulma è in grado di trovare tra le macerie la sfera a sette stelle; Goku intanto chiede a Muten se può insegnargli la tecnica della Kamehameha, ma gli viene risposto che a lui, l'Eremita della Tartaruga, ci son voluti ben cinquant'anni per poterla imparare. Il bambinetto ci prova in ogni caso, ed è miracolosamente in grado di farla al primo tentativo.

09 - Conigli e carote
Ripartita, l'allegra brigata arriva in città per fare benzina. Tutti gli abitanti sembrano avere paura di Bulma, ma dopo che la ragazza compra dei vestiti nuovi e si libera del costume da coniglietta che aveva indossava fino a quel momento, nessuno la nota più. Proprio mentre i tre stanno per andarsene, due uomini con un copricapo a orecchie da coniglio cominciano a importunarli. Goku li batte entrambi, cosicché i due chiamano in soccorso "il capo", il cui nome è To Ninjinka.
Costui è un grande coniglio parlante, il cui potere speciale viene dato dal tocco che trasforma chiunque in carota; Bulma lo schiaffeggia trasformandosi così immediatamente in una carota che il mostro s'appresta a sgranocchiare. Inviato da Yamcha Pual si trasforma in un uccello che strappa la carota dalle grinfie del coniglio: ci pensa poi Goku a colpirlo col suo bastone. Bulma torna normale e Goku, legati strettamente To Ninjinka e i suoi scagnozzi, li spedisce sulla Luna.

10 - Attenti ai ladri!
Mentre i tre stanno andando in direzione del luogo ove si trova l'ultima sfera, Shu spara un razzo alla loro auto e s'impossessa della valigia di Bulma. Goku cerca di acciuffarlo, ma lo perde di vista. Fortunatamente il bambino ha ancora con sé la propria sfera, cosicché Pilaf non può ancora esprimere il proprio desiderio, ch'è quello di asservir il mondo intero ai propri voleri.
Anche le capsule Hoi-Poi di Bulma erano nella valigia ed ora si ritrovano appiedati; la ragazza dispera di non poter più riuscire ad esprimere il proprio desiderio, ch'è quello di trovare un bel fidanzato! In assenza di altre opzioni, Yamcha è costretto a dar loro un passaggio, così il gruppo può arrivare al castello di Pilaf. Addentratisi al suo interno, i ragazzi finiscono in un vicolo cieco, ma prima che possano tornar sui loro passi ecco scendere un muro che li intrappola.

11 - Prigionieri
Pilaf rilascia del gas narcotico all'interno della stanza in cui Goku ed amici si trovano imprigionati; Mei poi entra e ruba la Sushinchu mentre tutti dormono profondamente. Quando si risvegliano s'accorgono che la sfera è stata loro sottratta; ma per distrazione il muro è rimasto aperto, cosicché cominciano a correre per i corridoi labirintici. Pilaf li fa inseguire da gigantesche palline da flipper
. Quando una di esse li ha messi alle strette, arretra all'improvviso ed un muro scende di nuovo, intrappolandoli nella stessa stanza di prima. Goku prova ad usare un Kamehameha per distruggere il muro, ma riesce solo ad aprire un piccolo foro che conduce all'esterno, dove scorgono Pilaf che s'appresta ad evocar il dio Drago. Pual e Oolong trasformatisi in pipistrelli volano attraverso il foro per cercar di rubare almeno una delle sfere, ma prima che possano avvicinarsi abbastanza ecco apparire Shenron.

12 - Il Desiderio
Nel disperato tentativo di fermarlo, Oolong interrompe il desiderio di Pilaf chiedendo al suo posto un paio di mutandine da donna: il desiderio viene esaudito e il dio drago scompare, con le sette sfere che si disperdono nuovamente ai quattro angoli del mondo e con Pilaf rimasto esterrefatto e furibondo. Goku riesce a distruggere il muro con un'altra Kamehameha, ma feroci cani da guardia appaiono: vengono presto nuovamente tutti presi in trappola.
Trasportati in una cella col soffitto di vetro che viene riscaldata raccogliendo energia solare, il gruppo si trova in una brutta situazione: se non faranno presto qualcosa il giorno dopo rimarranno bruciati vivi. Pual nota la Luna piena e Goku allora racconta la storia di un mostro che appare proprio durante le notti di plenilunio; è lui l'assassino di suo nonno Son Gohan (Shon-gon). Egli aveva preavvertito il nipotino di non guardare mai la Luna, ma ecco che il ragazzo lo fa accidentalmente, si ritrova così trasformato poco dopo in Oozaru, uno scimmione gigantesco del tutto simile a King Kong.

13 - Il Mostro Scimmia
Goku tramutato in mostruosa creatura inizia a demolire il castello mentre i suoi amici riescono a fuggire, poi distrugge anche l'aereo su cui erano saliti a bordo Pilaf, Mei e Shu; infine afferra Bulma preparandosi a divorarla. Ricordando che la coda è il punto debole di Goku, Pual tramutato in un gigantesco paio di forbici gliela taglia. Goku allora immediatamente rimpicciolisce fino a tornare alla sua forma normale, e dorme fino al mattino. Risvegliatosi, è sorpreso nel constatare che è rimasto privo sia di coda che di vestiti, prende in prestito i pantaloni di Oolong e trova il suo bastone tra le macerie, ma stenta a mantenere l'equilibrio senza la coda.
Bulma e Yamcha decidono di tornare alla "Città dell'Ovest" insieme come novelli fidanzati e Pual e Olong li seguono; Goku invece decide di andare a trovare Muten per chiedergli di poter diventare suo allievo. Bulma gli consegna il Dragon Radar, così che possa trovare la Sushinchu una volta che le sfere del drago - dopo un anno - saranno riapparse.

14 - Il rivale
Giunto dal Maestro Muten Goku si sente dire che sarà preso come allievo solo se condurrà sull'isoletta una ragazza; prova a condurgli prima una donna grassa e brutta, poi una bella Sirena, ma nessuna delle due va bene. Improvvisamente, un ragazzino di nome Crilin giunge in barca a remi, chiedendo anch'egli d'esser allenato e, dopo che questi gli regala delle riviste illustrate con immagini di donne nude, il Maestro lo accetta: poi li manda assieme in città per trovare finalmente una ragazza come si deve. Nel frattempo la nave con Yamcha e amici a bordo si schianta, cosicché il gruppo si trova costretto ad attraversar la giungla e il deserto.

15 - Una ragazza misteriosa
Poiché Crilin non può sedersi sulla Nuvola d'oro, è costretto a stare aggrappato alla schiena di Goku. Scorgono una donna che sta per esser attaccata da due uomini in divisa; dopo averli sconfitti conduce la giovane all'isola. Ciò che nessuno di loro sa è ch'ella, di nome Lunch (Laura), stava per essere arrestata quando i ragazzi l'hanno vista: quando starnutisce si trasforma in un'avara, aggressiva, bionda criminale. Muten pare soddisfatto, gli piace così tanto Lunch che le propone di rimanere con loro in qualità di governante tuttofare.


16 - Cominciano le lezioni
I quattro neo-inquilini si dirigono verso un'isola più grande. Muten decide di testare le abilità dei suoi novelli allievi sulla velocità nei 200m, poi il maestro presenta ai ragazzi il test finale; fa un segno su una pietra e poi la getta nel bosco, ordinando loro di ritrovarla: il perdente dovrà andare a letto senza cena. Crilin cerca di ingannare il Maestro con una pietra falsa, ma non riesce nell'intento.
Goku seguendo l'odore lasciato impresso dal vecchio trova la pietra, ma Crilin gliela ruba e i due combattono. Goku ha la meglio ma, quando il suo avversario lancia una pietra qualunque nel bosco Goku si mette a rincorrerla pensando che sia quella vera. Crilin riporta così la pietra al maestro Muten. La cena si conclude con tremendi dolori addominali per Muten e Crilin, poiché Lunch non sapeva che i pesci palla che aveva cucinato fossero velenosi.

17 - Le consegne del latte
Crilin e Goku cominciano i faticosissimi allenamenti del Maestro Muten: dovranno consegnare di corsa il latte agli abitanti dell'isola, scalando montagne, attraversando burroni, saltellando a zig zag tra gli alberi e scappando da pericolosi animali. Iniziano così a prepararsi per partecipare al grande torneo annuale di arti marziali, la ventunesima edizione de Torneo Tenkaichi.





18 - Gli allenamenti
Goku e Crilin continuano a rinforzare il loro corpo aiutando gli abitanti dell'isola, arando enormi campi con le sole mani nude e lavorando in un cantiere di costruzioni. I ragazzi, però, si lamentano perché Muten non ha ancora cominciato a istruirli sulle arti marziali, impazienti come sono d'imparare nuove mosse di lotta. Goku dimostra di essere già molto forte e può già spostare un enorme masso indicato da Muten come obiettivo finale dei loro allenamenti, ma questi con uno stratagemma lo convince a continuare ad esercitarsi.
Nel frattempo devono attraversare un lago inseguiti dagli squali e cercar d'evitare uno sciame d vespe mentre si trovano legati ad un albero: fanno la stessa cosa ogni giorno con un guscio di tartaruga gigante sula schiena.

19 - Il grande Torneo
Dopo otto mesi di questa durissima esistenza quotidiana ed il corpo potenziato ai massimi livelli possibili - Muten ha insegnato loro che la lotta è solo espressione di una tal potenza - Goku e Crilin partono alla volta della città per partecipare al torneo Tenkaichi. Qui scoprono che dovranno combattere anche contro Yamcha, anch'egli tra i concorrenti. I ragazzi incontrano poi Bulma, Oolong e Pual, venuti ad assistere agli incontri.
Muten consegna quindi ai suoi due discepoli le uniformi rosse da combattimento con il suo simbolo stampato sulla schiena. Ci si prepara per sostenere le eliminatorie.

20 - Le Eliminatorie
Goku, Crilin e Yamcha partecipano ai turni preliminari del torneo Tenkaichi, suddivisi in quattro sezioni e coi primi due classificati che accedono alla fase finale: Goku butta fuori dal ring un gigante sfiorandolo appena, mentre Crilin si vendica d'un vecchio compagno alla scuola d'atri marziali da lui frequentata precedentemente scaraventandolo contro il muro.
Mentre Bulma guarda gl'incontri assisa sulle spalle di Oolong, tutti e tre gli amici riescono via via a battere tutti i rispettivi avversari ed accedere in tal modo ai quarti di finale.


21 - Il primo Match
Dopo essersi qualificati alle finali, Goku Crilin e Yamcha sono in attesa di sapere quali saranno i rispettivi avversari. Crilin deve scontrarsi con Bacterian, Yamcha con un misterioso vecchio, mentre Goku con Giran, un vero bestione somigliante ad un drago con le ali. Nel primo incontro Crilin viene quasi sconfitto da Bacterian (che non si è mai lavato una volta in tutta la vita ed utilizza l'olezzo del proprio corpo ed il fiato puzzolente in combattimento per paralizzare l'avversario), ma quando Goku gli ricorda che lui non ha il naso, si riprende e sconfigge facilmente l'avversario e colpi di flatulenza.

22 - Un misterioso avversario
Nel secondo incontro Yamcha viene battuto senza troppe difficoltà dal vecchio e misterioso Jackie Chun, velocissimo e di un'abilità sorprendente. Nel terzo incontro combattono invece Nam, un uomo silenzioso e molto devoto vestito da monaco buddista che con i soldi del premio vuole comprare l'acqua per il suo villaggio stremato dalla siccità, e Lan Fan, una bella ragazza: Lan Fan è piuttosto abile ma combatte anche in maniera estremamente scorretta, piangendo fingendo di essersi fatta male e mettendosi in bikini per cercar rispettivamente d'intenerire e mettere in imbarazzo l'avversario. Tuttavia Nam non si lascia né ingannare né distrarre e riesce a batterla.
Durante l'incontro Yamcha osserva con estrema attenzione il comportamento e le mosse di Jackie Chun, tutto intento ad ammirare le grazie di Lan Fan, e si convince che il vecchio in realtà sia il maestro Muten.

23 - Il mostruoso bestione
Goku e Giran devono affrontarsi per l'ultimo incontro dei quarti di finale, che però dev'esser posticipato al giorno seguente a causa d'un forte acquazzone. Dopo l'interruzione imprevista i due si battono; Giran ricorre subito a strani trucchi che mettono Goku alle strette. Durante l'incontro, però, a Goku ricresce la coda, e il ragazzino si sente subito più forte: spaventato, Giran decide di arrendersi, e Goku vince così l'incontro per abbandono.




24 - Una disperata difesa
È arrivato il momento delle semifinali. Crilin deve affrontare il misterioso Jackie Chun, che somiglia esageratamente al vecchio maestro Muten. Yamcha continua a nutrire molti sospetti su di lui, e la conferma ai suoi dubbi gli viene data dall'improvviso uso che Jackie fa proprio della speciale trecnica Kamehameha. Nonostante Crilin ce la metta davvero tutta, l'anziano avversario ha la meglio su di lui e accede così alla finalissima.




25 - Combattimenti aerei
Nella seconda semifinale Goku affronta il saggio e silenzioso Nam: calmo ed imperturbabile si rivela anche molto forte e utilizza una potente tecnica aerea per mettere al tappeto Goku. Il piccolo si rialza e Nam allora vola più in alto per scagliare il colpo finale, Goku però riesce a superarlo in salto e il guerriero si schianta a terra fuori dal ring perdendo il match: Goku accede dunque alla finale contro Jackie Chun.
Ma prima d'andarsene proprio Jackie, che ha letto nel suo pensiero, dona a Nam una capsula che può contenere tonnellate d'acqua: il monaco riconosce in lui Muten.

26 - Il match finale
È finalmente arrivato il grande momento. Goku e Jackie Chun (che in realtà è il maestro Muten) dovranno affrontarsi nel match finale del torneo Tenkaichi. Data la forza e abilità d'entrambi i contendenti, sembra che nessuno dei due riesca ad avere la meglio; i colpi si susseguono ai colpi e i cambi di fronte sono repentini. Varie tecniche vengono mostrate, tra cui anche quella dell'ubriaco.









27 - La crisi
Il combattimento fra Goku e Muten è molto lungo, e giunge così il crepuscolo senza che nessuno dei due sia ancora riuscito a prevalere in maniera netta sull'altro. Mentre Muten usa la sua mossa finale contro Goku, il ragazzino vede la Luna piena e si trasforma ancora una volta in Oozaru (lo "scimmione dorato"), creando il panico nell'arena. Prima che l'Oozaru possa distruggere tutto, sapendo che deve fermarne a tutti i costi a furia Muten usa la Kamehameha alla massima potenza: l'Oozaru scompare e sembra che Goku sia stato disintegrato.


28 - Il vincitore
Muten non ha colpito Goku bensì la Luna, infatti il ragazzino si trova svenuto sotto un mucchio di macerie; rialzatosi è fermamente intenzionato a continuare il suo combattimento. Entrambi i contendenti si trovano in uno stato di estrema sofferenza, l'uno affamato, l'altro indebolito dallo scontro con l'Oozaru. Ciononostante i due si battono ancora, finché entrambi cadono a terra stremati.
Riuscendo ad alzarsi in piedi per primo Muten, esausto, viene dichiarato vincitore: riprese le sue sembianze, torna dagli allievi e ricorda loro che non devono montarsi troppo la testa, poiché la strada per diventare esperti è ancora lunga ed irta di difficoltà. I soldi del premio, che Muten sperava di poter spendere in compagnia di belle ragazze, vengono usati invece per pagare la cena a Goku.

CONFRONTO! L'ARMATA DEL RED RIBBON

29 - Il Lago della visione
Il torneo Tenkaichi è terminato e Goku inizia le ricerche della Sushinchu, poiché essa è un caro ricordo del suo nonnino. Lungo la strada si imbatte in Nam; questi è preoccupato perché il fiume del suo villaggio si trova in secca: è stato infatti bloccato da una diga costruita dai seguaci di Giran, l'ex avversario di Goku, a monte del corso d'acqua.
Il ragazzino riesce a distruggere la diga, e dopo una tempesta di sabbia poco lontano si forma un lago: i concittadini di Nam possono finalmente avere l'acqua sempre a loro disposizione.


30 - Un esercito misterioso
Pilaf si rimette alla ricerca delle sette sfere; lo stesso obiettivo ha anche un esercito misterioso di nome Red Ribbon ("fiocco rosso"), comandato dal capitano Silver. Goku, Pilaf e Silver finiscono per incrociare le loro strade nel negozio di un rigattiere che sembra essere in possesso della Sushinchu. In realtà la sfera si trova in un nido al di fuori del negozio (in seguito viene portata via da un uccello), e il rigattiere rifila a Pilaf un falso. Silver invece non cade nel tranello e uccide l'uomo: Goku intanto insegue Pilaf, convinto che lui abbia la Sushinchu.


31 - Una fidanzata per Goku
Pilaf e Goku si accorgono che la sfera è falsa, mentre quella vera finisce nelle mani dello stregone del Toro. Nel tentativo di recuperarla, Pilaf fa travestire Shu da Goku; appena atterrati si rendono conto che lo Stregone sta preparando la festa di nozze della figlia proprio con Goku. Durante la cerimonia arriva anche Silver che con i suoi uomini attacca il villaggio e, dopo averlo sconfitto, avvolgono lo Stregone in una rete. Pilaf trova la sfera nello stomaco d'un enorme pesce e scappa: intanto Goku ha incontrato Chichi la quale crede che il ragazzino sia giunto lì appositamente per sposarla.

32 - L'astronave nascosta
Goku e Chichi salvano il villaggio e liberano lo Stregone del Toro. Silver si lancia all'inseguimento di Pilaf, la stessa cosa fa Goku. Nascosta la propria astronave sotto terra Pilaf riesce a mettere in difficoltà gli avversari; il capitano però chiede rinforzi al quartier generale del Red Ribbon, riuscendo infine a farsi consegnare la sfera, sotto la minaccia delle armi.





33 - La leggenda del Drago
Silver si mette alla ricerca della Vushinchu, la sfera dalle cinque stelle, che è caduta tra le zampe di alcune scimmiette che vivono nella foresta vicina; appena atterrato fa appiccare un'enorme incendio per stanarle. Anche Goku arriva cercando d'impossessarsene, sperando sia la sfera di suo nonno; purtroppo però cade in un burrone e finisce nel fiume sottostante.





34 - Lo scontro con il Governatore
Mentre i soldati di Silver scandagliano il fiume, Goku grazie al Dragon Radar recupera la sfera e, anche se non si tratta della Sushinchu, decide di tenersela. Il capitano Silver allora decide di affrontare personalmente il ragazzino, ma viene sconfitto: appena saputo del suo fallimento il Comandante Red - fondatore e capo assoluto del "Red Ribbon" - lo fa fucilare. Salito su uno degli aerei di Silver Goku si alza in volo, ma il velivolo finisce con lo schiantarsi su una montagna innevata; fortunatamente viene salvato da una bambinetta.







35 - Una piccola amica del Nord
La bambina, di nome Sara, porta Goku al villaggio Jingle, dove abita con i genitori. Il ragazzino scopre che il Red Ribbon costringe gli abitanti a lavorare per loro, tenendo in ostaggio il capovillaggio nella Muscle Tower ("Torre del Potere"), un luogo oscuro e misterioso situato poco lontano. Goku decide allora di entrare nella torre e liberare l'uomo.





36 - Alla conquista della Torre
Apertosi un varco nella torre, Goku viene attaccato dal gigantesco sergente Metallic, che si rivela essere un temibile cyborg. Metallic mette Goku in difficoltà, ma il ragazzino si difende bene e continua imperterrito lo scontro, provocando così l'esaurimento delle batterie dell'androide.






37 - Il Ninja
Salito al piano successivo della torre Goku si ritrova a dover combattere contro il ninja Murasaki, all'interno del giardino artificiale in cui questi abita. Nonostante la sua fama il ninja è abbastanza inetto, ma con l'ausilio di trucchi e scorrettezze varie riesce comunque a mettere Goku al tappeto.






38 - Cinque contro uno
Goku si rialza e Murasaki, incredulo e atterrito, chiama in soccorso i suoi quattro fratelli gemelli. I cinque Murasaki attaccano in gruppo ma Goku alla fine li sconfigge: il ninja decide allora di liberare il gigantesco Androide 8.







39 - Il robot Ottavio
L'Androide "Numero 8", nonostante l'aspetto minaccioso simile a quello del mostro di Frankenstein, possiede un animo buono e gentile totalmente incapace di far del male ad alcunché; odiando la violenza si rifiuta pertanto di combattere. Goku sconfigge definitivamente Murasaki e, aiutato dall'androide (che ribattezza Ottone/Ottavio), riesce ad uscire sano e salvo dall'intricato labirinto di cui è costituito il piano successivo della torre e a raggiungere finalmente la stanza di comando in cui si trova il generale White, che però fa cadere i due attraverso una botola in una stanza segreta sotterranea.






40 - Un terribile avversario
Goku e Ottone devono combattere contro Sproing, un famelico mostro gommoso di color rosa che sembra impossibile da distruggere: nessuno dei colpi sferrati da Goku riesce difatti ad andare a segno, in quanto rimbalzano sul corpo dell'avversario. Fortunatamente gli viene l'idea di aprire un buco nel muro, che fa entrare un vento gelido così da congelare il mostro, alla fine tranquillamente frantumato come un pezzo di ghiaccio. Goku e Ottone si preparano quindi allo scontro decisivo contro il generale White.


41 - La caduta della Torre
Messo alle strette da Goku, e con Ottone che prega l'ex-padrone di rinunciare alla sua cattiveria e crudeltà, il generale White finge di liberare il capovillaggio per poi prenderlo in ostaggio; prova anche a ricattare Ottone trattandolo da traditore, infine prende Goku a pistolettate. A questo punto l'uomo meccanico, infuriatosi, fa volare White fuori dalla finestra con un pugno. Una volta usciti, Ottone rade al suolo la Muscle Tower e i tre tornano al villaggio.




42 - Il segreto
Ottone ha con sé una delle sfera del drago, ma anche una bomba in corpo, installata vicino al suo cuore il giorno in cui è stato progettato. Per questo motivo si reca, insieme a Goku e Sara, dal dottore del paese per farsi operare e togliere l'ordigno. Il medico, che vive solo ed isolato come un misantropo, è lo stesso che ha costruito Ottone per ordine di White; l'intervento viene messo in pericolo da Murasaki, che vuole vendicarsi uccidendo Goku e Ottone: alla fine il ninja viene ucciso dalla stessa bomba di Ottone dopo che questa gli era stata estratta.


43 - Alla ricerca di Bulma
Il Dragon Radar si è danneggiato e Goku parte con la rediviva "Nuvola d'oro" (la credeva perduta per sempre dopo che gli era stata polverizzata da Silver) per cercare Bulma, l'unica in grado di ripararlo. Arrivato nella metropoli dove abita l'amica il ragazzino scopre, dopo non poche difficoltà - si procura i soldi necessari al taxi in una gara di lotta per strada e deve affrontare subito dopo due malviventi che cercano di rubarglieli - ed accompagnato da un poliziotto, che Bulma è la figlia del Dr. Brief, fondatore della notissima "Capsule Corporation" ed abita proprio nella sede dell'azienda.


44 - Pericolo in vista
Goku conosce i genitori di Bulma e scopre che lei e Yamcha sono in rotta a causa delle troppe ammiratrici del ragazzo, di cui lei è gelosa. Dopo aver riparato il Dragon Radar, Bulma decide di seguire Goku nella ricerca delle sfere mancanti viaggiando assieme a lui sulla Nuvola d'oro grazie ad un raggio riduttore di sua invenzione il quale si aziona da un apparecchio simile ad un orologio.
Dopo essersi incontrati con Yamcha, Pual e Oolong vanno tutti a visitare l'enorme luna park appena inaugurato sulla cima d'un grattacielo. Intanto il governatore Red assolda la mercenaria Hasky perché rubi a Goku le sfere.





45 - La trappola
All'interno del luna park Goku e i suoi amici vengono ingannati da Hasky travestita da chiromante; questa riesce a rubare le sfere in loro possesso e a fuggire, ma Goku le recupera, dopo aver disinnescato una bomba ad orologeria piazzata dalla donna nella piazza centrale del parco giochi.






46 - Ricerche subacquee
La terza sfera si trova in fondo all'oceano; Goku però non riesce a raggiungerla a nuoto perché non ce la fa a rimanere in apnea abbastanza a lungo. Poco dopo Bulma, rimasta in attesa su un'isola vicina viene attaccata da due soldati del Red Ribbon che cercano di violentarla: dopo essersene sbarazzati decidono di andare dal maestro Muten per chiedergli in prestito un sottomarino, ignari del fatto che ora è il generale Blue a star alle calcagna d'entrambi.




47 - Visita al Genio
Muten accetta di dare ai ragazzi la sua navetta sottomarina in cambio dell'apparecchio riduttore di Bulma - col quale ha intenzione di spiare all'interno del bagno Laura mentre si spoglia - ma rivela anche loro che in prossimità del luogo in cui si trova la sfera è anche celato un favoloso tesoro appartenuto ai pirati. Mentre Goku, Bulma e Crilin si dirigono verso la sfera, i soldati del Red Ribbon si preparano per attaccare l'isola di Muten, credendola la base operativa degli avversari.




48 - L'attacco
Crilin riesce a manovrare il sottomarino fino all'ubicazione della sfera. Il generale Blue pianifica di inseguire Goku, mentre un'altra squadra si dirige all'isola di Muten, creduto esser l'inventore del portentoso DragonRadar. Nonostante le loro ricerche affannose i tre ragazzi non trovano la sfera sul fondo dell'oceano, ma sembra essersi incagliata dentro una fessura sottomarina.
Nel frattempo il generale Blue prepara e lancia le sue forze d'attacco. Quando Crilin guida la navetta in una grotta, i sottomarini del generale Blue li inseguono e li attaccano a colpi i siluro. Crilin entra in anfratti e passaggi sempre più stretti, ma gl'inseguitori non si lasciano seminare.


49 - Spedizione contro il Genio
Il generale Blue continua l'inseguimento e sperona il sottomarino di Bulma, Goku e Crilin contro i muri della caverna. Intanto la squadra del capitano Dark approda sull'isola del maestro Muten; questi schernisce il capitano e poi attacca a sorpresa i suoi uomini, ci pensa infine la Lunch in sembianze aggressiva a farli fuggire.
Goku, Bulma e Crilin a stento scampano dalla squadra del generale Blue, ed emergono in un tunnel lungo e buio. Goku trova un pulsante e illumina il tunnel. Alla vista di uno scheletro, Crilin conferma che quello è il covo dei pirati. Sentendo che la leggenda è vera, al generale Blue vengono nuove idee.


50 - Le trappole dei Pirati
Blue continua a stare alle calcagna dei tre ragazzi, mentre il comandante Red è impaziente di risultati. Il trio arriva in una stanza con una trappola composta da lance che partono dai muri non appena si calpestano i pulsanti sul pavimento. Goku e Crilin saltano oltre il pavimento disseminato di pulsanti, poi fa passare anche Bulma con l'aiuto del suo bastone.
I soldati di Blue rimangono invece tutti uccisi dalla trappola, mentre il generale trova un passaggio segreto a lato del muro. Attraversando un altro buio passaggio Goku e amici cadono da una botola apertasi nel pavimento rischiando di finire in un fiume di lava sotterraneo: Goku li tira fuori col suo bastone. Il generale Blue viene attaccato da un'anguilla elettrica, ma riesce a ucciderla. Quando il trio entra nel porto dei pirati, un robot mortale emerge, determinato ad eliminare gli intrusi.



51 - Terrore negli abissi
Goku e Crilin combattono contro il robot pirata, cercando di eludere la sua mitragliatrice pesante e la sua spada, e Crilin riesce a disarmarlo, mentre il generale Blue rimane nascosto guardando il combattimento. Bulma spara al robot mentre esso attraversa una piscina e, mentre Goku lo sta combattendo con il suo bastone, lo investe con un camion. Successivamente, il robot trascina Goku in una battaglia subacquea, e Goku gli sfugge a stento. Il robot insegue Bulma e Crilin attraverso il covo dove tutti i pirati sono morti. Goku recupera e salva gli altri due. Goku esegue un attacco aereo, distruggendo il robot. Mentre ognuno si sta facendo strada attraverso le sale interne, il luogo inizia a crollare. Goku prende una strada differente dagli altri, e Bulma, Crilin e il generale Blue si immergono in un pozzo.



52 - Il tesoro 
Mentre il covo continua a crollare, Goku raggiunge un vicolo cieco e cade da una botola, finendo fra i tentacoli di un polpo gigante. Crilin e Bulma emergono in una stanza con una trappola composta da una statua con 10 braccia e tre bauli, e il generale Blue emerge. Crilin disarma la statua e apre il baule dorato, mentre Goku colpisce il polpo e lo mangia. Bulma inserisce una chiave nella statua e il generale Blue si mostra ai due. Il generale prende in giro Crilin mentre il ragazzo lo sta combattendo. Goku sente la lotta e nuota da loro. Il generale Blue, dopo aver dimostrato di essere molto sensibile circa la sua bellezza, immobilizza Crilin con il suo potere speciale, rendendolo una preda facile. Bulma cerca di distrarre Blue con il suo fascino, ma scopre che il generale è gay. Goku arriva appena prima che il generale Blue possa uccidere Crilin.


53 - Il potere del Generale
Goku e Blue iniziano a combattere e Goku sembra in vantaggio, finché Blue non si potenzia. Nel frattempo, tutto il soffitto sta crollando. Blue sta per uccidere Goku, quando un topo lo spaventa, così il ragazzo si alza e sconfigge il generale. Bulma e Crilin vorrebbero uscire prima che il soffitto cada, ma Goku vuole trovare la sfera del drago. Una volta arrivato, prende il topo che l'ha salvato e corre, ma Bulma e Crilin sono in procinto di partire.





54 - La salvezza
Goku arriva al sottomarino appena in tempo per la fuga, sempre con il topo in bocca. Mentre il trio sta fuggendo, le rocce cadono colpendo il sottomarino, e il carburante si esaurisce, ma Goku riesce a lanciare il sottomarino in superficie con una Kamehameha. Bulma mostra di essere riuscita a portare un diamante con lei. Mentre anche il generale Blue raggiunge la superficie, in una sua base Goku giocherella con la radio. Mentre il trio si sta dirigendo verso il maestro Muten, il generale Blue li segue. Muten ottiene il diamante, ma è subito costretto a darlo alla Lunch aggressiva che se ne va con esso, mentre il generale Blue atterra sull'isola preparando la sua vendetta.





55 - Il villaggio dei Pinguini
Il generale Blue lega i cinque amici e scappa con la borsa contenente le tre sfere del drago. Inoltre, lascia una bomba a orologeria che viene lanciata fuori dalla finestra di Muten da Goku dopo essere stato liberato da Lunch, che intanto era arrivata. Quindi Goku insegue l'aereo del generale Blue e, dopo un lungo inseguimento, finisce nel Villaggio Pinguino, dove vive Arale. Intanto l'aereo si schianta contro una montagna, Goku cade dalla nuvola Speedy e cade davanti ad Arale.



56 - Tanti nuovi amici
Goku cerca le tre sfere ma si accorge che il generale Blue è scappato. Lo cerca in compagnia di Arale sulla nuvola Speedy, mentre il generale ruba una macchina e si dirige verso la casa di un uomo che ha la fama di possedere un aeroplano, con il quale Blue potrà tornare alla base del Red Ribbon. Intanto Goku spaventa i poliziotti del Villaggio Pinguino dicendo che c'è un soldato del Red Ribbon nei paraggi.




57 - Il riscatto
Crossover con Dr. Slump & Arale.










58 - La terra sacra
Il capitano Yellow trova un'altra sfera nel cratere d'un vulcano, ma un'improvvisa eruzione fa cadere la sfera vicino ad un altissimo pilastro che pare toccar il cielo. Qui vivono il pellerossa Bora col suo figlioletto Upa; la sua famiglia è da generazioni posta a guardia di quel territorio sacro.
Arriva anche Goku, appena in tempo per soccorrere Upa: la sfera caduta tra le mani di Bora è proprio quella tanto inseguita da Goku. Al quartier generale dei Red Ribbon il governatore Red ha appena fatto assoldare il super killer Tai Bai Bai (Tai Pai).


59 - Il killer
Il generale Blue, appena giunto, pur consegnando al governatore il Dragon Radar, non viene da questi perdonato; gli fa però capire di offrirgli un'altra possibilità se sconfigge Tai Bai Bai: il mercenario ha velocemente la meglio e uccide Blue. Nel frattempo Bora racconta a Goku della leggenda riguardante l'obelisco di Karin (Balzaar): chi riesce ad arrampicarvisi fino in cima potrà abbeverarsi con l'acqua sacra che rende invincibili
. Dopo esser stato informato sul suo bersaglio Tai Bai Bai, a bordo d'una colonna del palazzo di Red, giunge ove si trova Goku: Bora viene assassinato lasciando Upa distrutto dal dolore.


60 - Lo scontro con il killer
Goku pieno di rabbia combatte contro TaiPai, sembra però avere la peggio; neppure la Kamehamewa sembra aver alcun effetto sul terribile sicario. Finito a terra privo di sensi, credutolo morto, TaiPai lo abbandona dopo avergli preso le tre sfere che portava con sé nella borsa di Bulma; rimasto però col vestito incenerito, prima di tornare da Red il killer si va a fare un abito nuovo da un sarto
. Il piccolo Upa ha appena seppellito il padre e sta facendo lo stesso anche con Goku, quando atterra un elicottero dei Red Ribbon mandato a recuperare la quarta sfera rimasta addosso al ragazzino: rialzatosi prontamente, Goku lo abbatte. Pare sia stata la sfera del nonno che aveva sotto il vestito a proteggerlo dall'attacco micidiale infertogli dal killer.


61 - L'Obelisco di Balzar
Goku è fermamente intenzionato a scalare l'obelisco ed ottener così l'acqua sacra; giunto alla sommità deve riuscir a strappar di mano all'astutissimo Karin, il gatto sacro del luogo, l'ampolla con l'acqua. TaiPai nel frattempo attende in albergo che il suo nuovo abito sia pronto e qui, incredulo, riceve la notizia da Red che con molta probabilità Goku è ancora in vita
. Il gatto infine rivela che, molto tempo addietro, il maestro Muten è stato l'ultimo a riuscir nell'impresa d'impossessarsi dell'acqua: c'ha però impiegato tre interi anni.


62 - L'acqua miracolosa
La mattina dopo Balzar getta la sfera di Goku giù dall'obelisco, costringerlo a discendere a gran velocità per recuperarla e poi nuovamente risalire. Per altri due giorni il ragazzino tenta in qualsiasi maniera di strappar l'ampolla dagli artigli del gatto; il terzo giorno vi riesce ma solo per sentirsi dire che è stato l'allenamento intensivo fatto a rafforzarlo, non la bevanda, ch'è semplice acqua di fonte.
In città il vestito di TaiPai è pronto ed il killer paga il sarto ammazzandolo.



63 - Il ritorno
Goku scende dall'obelisco giusto in tempo per affrontare TaiPai appena atterrato di fronte ad Upa; anch'egli però conosce la leggenda dell'obelisco e, appena saputo dell'impresa appena compiuta dall'piccolo avversario, non esita a salirci per ottener anche lui l'acqua sacra.










64 - La fine del killer
Mentre Tai Bai Bai scala l'altissimo obelisco, Goku rimane in attesa mangiando e dormendo; Bulma nel frattempo s'accorge che il Dragon Radar è malfunzionante per colpa di onde di disturbo emesse da Red. Raggiunta la vetta il sicario mercenario incontra Karin e, con estrema arroganza, si fa consegnare l'acqua che beve tutta d'un fiato, dopo di che il gatto sacro lo convince con facilità che la sua forza ne è risultata di molto potenziata.
Sceso dall'obelisco in groppa ad una nuvola nera prestatagli da Karin, Tai Bai Bai affronta finalmente Goku; dopo un veloce scambio di colpi il combattimento ha termine, con una granata lanciata dal killer che invece gli viene rimandata indietro lasciandolo ucciso nell'esplosione. Goku si dirige in direzione del quartier generale Red Ribbon con l'intenzione di sconfiggerne una volta per tutte l'intero esercito.


65 - Alla ricerca di Goku
Il colonnello Violet ha rintracciato l'ultima sfera, ora a Red mancano solo quelle in possesso di Goku. Bulma completa la costruzione di un apparecchio volante dotato di telecamera capace di rintracciare Goku e lo lancia in cielo; questi nella via del ritorno lo incontra, mentre Red è convinto che Tai Bai Bai stia finalmente per tornare. Muten e compagni vengono così a conoscenza del fatto che l'amico si sta portando a gran velocità verso il quartier generale dei nemici.
Volendo portargli soccorso, dopo che la loro telecamera è stata distrutta dai sistemi di difesa di Red e temendo che un attaco diretto possa risultargli fatale, decidono di partire in elicottero per seguire Goku.


66 - Nel Quartier Generale del Fiocco Rosso
Recuperato anche Crilin, ch'era andato a far la spesa a nuoto, il gruppo - colto da comprensibili timori - s'avvicina sempre più alla base di Red: qui, dopo che Goku ha abbattuto un ricognitore tutti si rendono conto che non è Tai Bai Bai che sta tornando, bensì il terribile avversario. Tutte le difese vengono riattivate l'esercito al gran completo esce per contrastarlo
Yamcha alla guida dell'elicottero deve schivare un missile a ricerca termica lanciato contro il loro apparecchio; mentre Violet con estrema spregiudicatezza, a seguito dell'irruzione di Goku, si propone di scassinare la cassaforte di Red e portarsi via il il suo denaro. Infiltratosi sempre più in profondità il ragazzino non pare incontrare ostacoli e Red assieme all'assistente Black si ritira nel suo ufficio.


67 - La fine del Governatore
Il combattimento tra Goku e l'armata del Red Ribbon continua senza alcuna esclusione di colpi; i soldati fuggono in massa terrorizzati fuori dalla base mentre Violet se ne va con l'intero tesoro di Red. Questi, oltremodo arrabbiato e frustrato per l'inettitudine mostrata dai suoi uomini ordina a Black d'affrontare Goku.
Dopo aver saputo che il desiderio di Red da esprimere davanti al drago sarebbe stato quello di diventare più alto, quello che fino ad un attimo prima era il suo fido assistente gli tira un colpo in fronte facendolo secco; ha capito d'aver rischiato fino ad allora la vita, assieme a quella di tutti gli altri, per colpa delle sciocche vanità del capo. Propone a Goku quindi d'allearsi con lui ma, ricevutone un netto rifiuto, Black a bordo d'un robot lo attacca:m mentre Yamcha e Violet cercano a vicenda d'evitarsi in volo, Black lancia un'arma letale contro Goku.


68 - La sfida finale
L'elicottero pilotato da Yamcha si trova oramai davanti al quartier generale nemico, mentre Goku elude il cannone laser e riesce infine a far saltare in aria la macchina robotica di Black. Goku ha ora in suo possesso ben sei sfere del drago e si ricongiunge agli amici; il suo successo è stupefacente e sorprende tutti per l'abilità e coraggio dimostrati.
Muten, saputo che l'allievo ha scalato l'obelisco, comprende il motivo per cui egli è diventato così forte; con l'ex esercito di Red in rotta non pare esserci oramai più nulla da temere. Tornati tutti all'isola di Muten, Goku è più che mai intenzionato ad ottenere anche l'ultima sfera per poter chiedere al drago di far rivivere il padre di Upa.


CLIMAX! IL 22° TORNEO TENKAICHI

69 - Baba, la chiaroveggente
Bulma non trova nessun guasto all'interno del Dragon Radar, eppure questi non riesce a localizzare il luogo in cui si trova la sfera mancante; propone dunque l'ipotesi che un qualche animale possa averla ingoiata. Muten a questo punto suggerisce l'dea di andare a far visita a Baba, la vecchia chiaroveggente: Goku, con Yamcha, Crilin e Pual decollano dirigendosi verso la sua residenza.
Fermatisi in una città ordinano un vestito nuovo per Goku e poi questi va a prendere Upa per portarlo con loro. Fuori dalla porta d'ingresso del palazzo di Baba trovano un gruppetto do visitatori in attesa anch'essi d'esser ricevuti; entrati, ne escono poco dopo in uno stato pietoso: Baba difatti chiede a chi non può pagare le proprie prestazioni di combattere contro i suoi cinque guerrieri.


70 - I cinque guerrieri
Crilin è il primo a cimentarsi nella sfida, ma si trova di fronte un vampiro di nome Dracula che lo azzanna alla testa facendolo così sanguinare abbondantemente; il suo posto viene preso a Upa e Pual i quali attaccano l'avversario col loro alito all'aglio. Terrorizzato il vampiro scappa trasformato in pipistrello. Yamcha decide di essere il prossimo a sfidare i guerrieri di Baba, l'uomo trasparente mette però in seria difficoltà il pur abile concorrente che, non vedendolo no riesce a portar a segno i propri colpi. Crilin allora manda Goku a prendere Bulma e Muten.


71 - L'uomo invisibile
L'attacco devastante dell'uomo invisibile viene fermato all'idea di Crilin; scopre di colpo i seni di Bulma facendo sì che la copiosa epistassi causata a Muen vada a colpire l'uomo invisibile. Ricoperto di sangue il guerriero di Baba è ora perfettamente visibile e Yamcha lo batte con facilità. Per l'incontro seguente Baba, che è la sorella maggiore di Muten, conduce tutti all'interno dell'edificio.





72 - La fossa del diavolo
Sulla cima della torre Yamcha dovrà scontrarsi con una mummia uscita da un sarcofago; purtroppo né l'agilità né la forza di volontà dell'amico di Goku riescono nulla contro il guerriero mummificato il quale dopo vari tentativi andati a vuoto riesce ad atterrare definitivamente Yamcha. Prima che questi precipiti dentro il liquame verde sottostante chiamato "fossa del diavolo" Goku utilizzando il suo bastone magico lo porta in salvo.




73 - La Mummia
Tocca ora a Goku affrontare l'uomo mummia, questo avvolge strettamente il ragazzino con le sue bende ma egli con agilità sorprendente riesce a liberarsi e sconfiggerlo con un solo pugno sferrato con forza. L'avversario seguente di Goku è un demone diabolico che utilizza l'evocazione del male insito in ogni essere per distruggerlo.





74 - Un avversario misterioso
Goku a quanto sembra risulta essere completamente immune dall'attacco mentale del demone e conclude il combattimento con un potente calcio che spedisce il diavolo contro il soffitto. Il quinto ed ultimo combattente di Baba è un uomo misterioso che indossa una maschera da gatto e dotato di un'aureola che gli fa da cornice al capo: per affrontari escono nuovamente all'esterno.





75 - L'ultimo Guerriero
Entrambi i contendenti mostrano una notevole padronanza e capacità. L'uomo mascherato, nei cui confronti Goku ha provato un'immediata simpatia, utilizza Kamehameha, ma il piccolo fa altrettanto; allora afferratolo per la coda e facendogli perder così tutte le forze comincia a sbatterlo ripetutamente contro il pavimento. Muten riconosce nell'uomo mascherato l'amatissimo nonnino defunto di Goku.




76 - Chi è l'Uomo Mascherato?
Pilaf, spiando con un apparecchio satellitare, viene a sapere che il punto debole di Goku è la coda; ha inoltre messo fuori uso il DragonRadar usando potenti onde magnetiche. Goku sbatacchiato nell'arena continua a rifiutare con decisione d'arrendersi; infine l'uomo mascherato gli strappa la coda, che gli rimane tra le mani. Non avendo più un punto debole Goku si rialza pronto a riprendere il duello ma, con estrema sorpresa di tutti, il suo avversario dichiara la resa.
Toltosi la maschera si rivela essere proprio nonno Gohan e travolto da una gioia irrefrenabile Goku si precipita ad abbracciarlo: dopo un breve addio l'uomo svanisce tornando nuovamente nell'aldilà. Baba infine rivela l'ubicazione dell'ultima sfera mancante.


77 - Lo scontro con Pilaf
Goku vola in direzione dell'auto su cui viaggiano Pilaf ed assistenti con l'intento di farsi consegnare l'ultima sfera; riconosciutili, li affronta. Pilaf lo sfida, sicuro oramai d'averlo in pugno conoscendo il suo punto debole: entrati in tre grandi macchine robotiche si preparano allo scontro.
Goku ha presto la meglio su di loro e li inducendoli alla fuga, ma una Kamehameha lanciata in corsa fa definitivamente esplodere il mezzo avversario; si fa così consegnare la sfera e il vestito di Shu in cambio del proprio che è finito bruciato durante la battaglia.


78 - Il Dragon Shenron
Volato nuovamente a casa di Baba, fa salire Upa sulla nuvola d'oro ed insieme si dirigono ai piedi dell'obelisco di Karin per evocare il drago Shenron. Yamcha intanto chiede ed ottiene da Muten di poter esser accettato come suo allievo. Ascoltato il desiderio dei due bambini il drago lo esaudisce, Bora si risveglia ed esce dalla tomba con Upa felice e commosso.
Prima che le sfere si disperdano ancora una volta ai quattro angoli del modo Goku con un salto riesce ad afferrare quella che rappresenta un prezioso ricordo di suo nonno, di già tramutatasi in pietra. Salutati gli amici torna da Baba e qui Muten, non avendo più nulla da insegnargli gli consiglia, in attesa del prossimo torneo di far un viaggio attorno al mondo per ampliare le proprie conoscenze: deve però farlo a piedi, per rafforzare meglio il fisico.


79 - Comincia l'avventura
Goku incappa nei guai quando incontra Chao, una ragazzina che lo convince a salvare il suo villaggio da due temibili criminali. Il vero pericolo si cela nascosto dietro ad un'arma segreta che hanno loro in possesso, in grado di distruggere Goku e renderli invincibili.










80 - Un nuovo avversario
Goku si trova coinvolto nella faida tra due scuole di arti marziali, Chin-Star e Phantom-Fang. Quando si ritrova a combattere con Sky Dragon, il capo della scuola Phantom-Fang, Goku deve per forza di cose schierarsi con l'altra scuola, e dimostrare così di essere il Maestro di Arti Marziali in assoluto. L'unico problema è che Sky Dragon non ha mai perso un combattimento!





81 - Il Regno dei Demoni
Il viaggio di Goku lo porta in una terra terrorizzata da decine di demoni! La principessa del paese viene rapita da queste creature, e il Re vuole l'aiuto di Goku! Riuscirà il ragazzino a trovare la ragazza? E se la troverà riuscirà a riportarla in salvo?







82 - Il Mostro
Goku si imbatte in un villaggio dove un mostro distrugge tutto, ed assiste alla cattura del mostro fatta da due esperti lottatori di arti marziali. Questi ultimi dicono di aver catturato il mostro, anche se Goku e gli abitanti del villaggio sono ignari del fatto che stiano mentendo. Così Goku vede il complotto tra il mostro e i lottatori: il mostro avrebbe distrutto il villaggio, i lottatori avrebbero fatto finta di metterlo al tappeto, e lui di sentirsi male. Goku racconta il tutto ai borghesi, e i lottatori-criminali scappano in direzione dell'Isola Papaya.


83 - Corri a iscriverti!
Goku sta scendendo dalle montagne e sta andando in direzione pianura, quando in collina vede tre malviventi che picchiano un povero bambino. Goku mette al tappeto i tre e salva il bimbo, che si chiama Konkiki. Costui decide di accompagnarlo all'aeroporto che lo porterà all' Isola Papaya, ma causa l'arrivo della polizia con anche qualche perdita di tempo. Goku perde l'aereo e quindi gli tocca proseguire a nuoto (non può utilizzare la Nuvola d'oro).




84 - Il Torneo di Arti Marziali
Goku si iscrive al torneo, dove incontra i suoi amici, e Muten si ripresenta ancora una volta nelle vesti di Jackie Chun. Incontrano anche l'Eremita della Gru e i suoi allievi.








85 - Verso la Finale
Svolgimento delle eliminatorie.













86 - Chi saranno i finalisti?
Goku, Crilin, Yamcha, Muten, Tenshinan e Jiaozi riescono a classificarsi per le finali.









87 - Comincia il Torneo
Il turno di eliminazione è finito, con Goku, Yamko e Crilin che sono tra i finalisti. La vera sfida ora comincia con i quarti di finale. Il primo scontro è tra Yamko e il nuovo rivale, Tensing!








88 - Iamko contro Tensing
Il torneo di arti marziali continua, il primo match dei quarti di finale sta continuando, con Yamko contro Tensing. Con i due contendenti bloccati in combattimento, se ne vedranno delle belle.








89 - Il Lupo Mannaro
Il nemico più pericoloso, l'uomo lupo è deciso ad uccidere Jackie Chun. Per l'Uomo Lupo non è solo una questione di vincere l'incontro, ma si tratta di una vendetta personale.








90 - Il terzo incontro
Crilin deve affrontare un nemico pericolosissimo come Jiaozi.










91 - L'aritmetica fà miracoli
Crilin continua il combattimento con Jiaozi, che rivela un altro mortale potere! Crilin crede di combattere per il campionato, ma in realtà sta combattendo anche per la sua vita!








92 - Goku sul ring
Il quarto match dei quarti di finale vede Goku affrontare un nemico che ancora non aveva ancora conosciuto, la fama! Panput, il campione e star del cinema arriva al torneo per reclamare il titolo di Maestro delle Arti Marziali, l'unico campionato che non ha ancora vinto.






93 - La prima semifinale
Le semifinali del torneo iniziano con uno straordinario combattimento tra Tensing e il campione in carica, Jackie Chun. I due combattenti combattono con inaspettata furia, chi vincerà tra i due?







94 - Finale a sorpresa
La battaglia tra Tensing e Jackie Chun raggiunge livelli epici, e usano ogni tecnica a loro disposizione...con effetti disastrosi! I pugni hanno potenza incredibile, così come i calci!








95 - Giovani eroi
Goku e Crilin hanno combattuto tante battaglie insieme, ma questa rappresenta la loro battaglia definitiva. Gli amici diventano nemici nel sesto combattimento del Torneo, e staremo a vedere chi riuscirà ad avanzare al prossimo turno!





96 - Scontro tra amici
Il combattimento tra Goku e Crilin continua. Un combattimento amichevole si trasforma in guerra totale quando Crilin si aggrappa alla coda di Goku.








97 - L'incontro più atteso
L'incontro finale del 22° Torneo di Arti Marziali ha inizio! Goku si scontra con Tensing per vedere chi diventerà il prossimo Maestro di Arti Marziali!








98 - Una tecnica micidiale
Combattuto, ferito, e sul punto di crollare, Goku si ritrova alla mercè di Tensing, e intanto il combattimento continua. Nessuno aveva mai assistito ad un combattimento come questo! Chi vincerà l'incontro finale del Torneo?







99 - I ripensamenti
Le potenzialità dei due concorrenti sembrano uguali, ma degli eventi drammatici portano Tensing ad un livello molto più alto di rabbia e determinazione. Tensing sferra così un nuovo attacco, riuscirà Goku a sopravvivere?







100 - L'arma segreta di Tensing
Tensing si appresta a rilasciare la potenza della sua nuova arma segreta, il Cannone dell'Anima! Il match sembra finire dopo questo letale attacco, ma la parte negativa di questa arma letale è la morte di chi la pratica!







101 - Alla fine del Torneo
Il cannone dell'anima ha colpito Goku ma anche Tensing è esausto. Senza energie, e con il ring distrutto, Tensing e Goku cadono sulla Terra, e il primo che toccherà il suolo perderà! Un nuovo campione verrà comunque incoronato oggi!







SAGA DEL GRANDE MAGO PICCOLO

102 - Un terribile complotto
Tutti apprendono dell'uccisione di Crilin, da parte di qualcuno che ha rubato la sfera e rubato la lista dei partecipanti al torneo. Goku infuriato prende il radar e si dirige verso una sfera segnalata in movimento, nonostante il maestro Muten gli avesse ordinato di non andare, in quanto sfinito dal combattimento con Tenshinhan teme che non possa battere il mostro che ha assassinato Crilin in un attimo. Olong trova un foglio con l'ideogramma di "Demone" (魔 Ma?), l'eremita della tartaruga quindi capisce che si tratta del Grande Mago Piccolo, un essere che in passato portò il mondo alla distruzione infestandolo di creature mostruose. Quando tutti i guerrieri coraggiosi furono sconfitti, entrò in scena Mutaito, il grande maestro di Muten e dell'eremita della Gru, che dopo una prima dipartita realizzò la tecnica Mafuuba (Onda sigillante) con cui, in cambio della vita, sigillò il demone, buttato poi da Muten nel fondo del mare. Si scopre che è stato Pilaf a liberarlo, è che il Mago Piccolo vuole le sfere per ottenere la giovinezza, e uccidere tutti i più grandi guerrieri del mondo per prevenire la Mafuuba. Goku raggiunge la creatura che ha ucciso Crilin.

103 - Il ritorno di Al Satan
Vedendo la sfera del drago con quattro stelle e la lista dei partecipanti in mano a Tamberin, Goku non ha dubbi che lui sia l'assassino di Crilin (ucciso con un solo calcio), così tenta di attaccarlo, ma sia la posizione sfavorevole in volo ma soprattutto l'esaurimento dell'energie nella finale del Torneo Tenkaichi, non permettono a Goku di avere effetto sull'avversario, che al contrario domina totalmente lo scontro e gli distrugge con un raggio energetico la nuvola kinto, per poi sconfiggerlo definitivamente lanciandolo nella foresta. Tamberin porta quindi la sfera e la lista al Mago Piccolo, e strappa i manifesti di Crilin e Goku (credendolo morto). Intanto Muten e gli altri si allontanano dal Tenkaichi, e Tenshinhan cerca di saperne di più sulla Mafuuba per poterla apprendere, ma l'eremita gli risponde di averla vista solo per un attimo e che quindi non sa niente. Ten e Jiaozi si uniscono a Bulma e gli altri. Tamberin uccide anche Re Chapa e Pamput.

104 - Dov'è Goku?
Tamberin uccide Bacterian in un vicolo di barboni, mentre il Grande Mago Piccolo ha bisogno di un nuovo sottoposto, quindi depone un uovo, a discapito di energia e di un invecchiamento precoce, e nasce Cymbal; quest'ultimo ha il compito di trovare le restanti sfere del drago. Goku si risveglia in una stramba foresta sfinito e affamato ma non riesce a procurarsi cibo. Nel frattempo Tamberin uccide anche il Lupo uomo, il notiziario annuncia delle uccisioni di molti guerrieri, così alla Kame House, Tenshinhan e gli altri decidono di spostarsi, inoltre Muten chiede a Bulma di realizzare un nuovo radar, che riuscirà a costruire in mezza giornata. Goku col fiuto trova un enorme pesce sulla brace incustodito e lo mangia, riprendendo le forze, incontra quindi il proprietario possessore anche di una sfera.

105 - La comparsa di Jirobay
Goku inizia a combattere con lo strano tizio preistorico, Yajirobei (Jirobay), scambiandolo per un seguace del Grande Mago Piccolo; i due si tengono testa. Risolto l'equivoco Yajirobei dice di aver trovato la sfera tre anni prima, a questo punto giunge sul posto Cymbal che vede subito la sfera. Goku e Yajirobei per nulla preoccupati si giocano il privilegio di combattere a morra cinese. Vince il secondo che intende mangiarsi l'avversario. In un primo momento Cymbal riesce a colpirlo, ma poi inizia a prenderle, così inizia a lanciare raggi elettrici, tuttavia Yajirobei li evita e lo affetta con la spada. Bulma e gli altri chiudono il cadavere di Crilin in un modulo ibernante, mentre Tenshinhan, Jiaozi e Muten vanno alla ricerca delle sfere.

106 - Cymbal deve essere vendicato
Mentre il Grande Mago Piccolo si interroga ancora sulla fine di Cymbal, il suo sottoposto Tamberin raggiunge un villaggio per abbattere Giran; dopo un breve combattimento che lo vede nettamente in svantaggio, il dinosauro lo intrappola con il suo spago gommoso, che tuttavia su Tamberin non ha effetto in quanto se ne libera subito, dopo di che uccide facilmente Giran trapassandogli il corpo con una mano. A questo punto si dirige da Yamcha, ancora con una gamba infortunata, che trova casualmente di passaggio (dal momento che lui e gli altri si erano spostati) e ne ha un breve confronto che lo avrebbe visto di sicuro vincitore, ma viene interrotto dal Grande Mago Piccolo che lo informa della morte di Cymbal, e lo invia quindi a vendicarlo. Intanto Goku conosce meglio Yajirobei, mentre Tenshinhan, Muten e Jiaozi trovano una delle sette sfere.

107 - Goku e Tamberin a confronto
Muten e gli altri recuperano una sfera da una nave di pirati, intanto Goku cerca di convincere Yajirobei a prestargli la sfera quando arriverà il momento, inoltre gli dice che finché ne sarà in possesso arriveranno altri di quei mostri e che quindi gli resterà appiccicato. Yajirobei tenta di seminare Goku, quindi Tamberin fa difficoltà a rintracciarli dovendo sempre affidarsi al radar di Pilaf. Tenshinhan incontra un vecchio avversario, possessore di una sfera del drago, che prova rancore verso di lui in quanto gli ruppe con violenza una gamba in un incontro quando era ancora sotto l'influenza dell'eremita della Gru, ma tutto si risolve grazie al maestro Muten. Tamberin finalmente raggiunge Goku, che questa volta sazio e riposato è sicuro di ottenere la rivincita.




108 - Al Satan all'attacco
Son Goku inizia il combattimento con Tamberin girandogli attorno ad una velocità inaudita per l'avversario, per poi travolgerlo di colpi. Il mostro ancora vivo spara un raggio dalla bocca credendo di aver polverizzato Goku. Il bambino con la coda in realtà ha evitato facilmente il raggio, Tamberin impaurito tenta di fuggire, ma Goku sfruttando il bastone Nyoi lo raggiunge in modo da finirlo con una Kamehameha. Il Grande Mago Piccolo percependo la morte del suo sottoposto si dirige direttamente nel luogo in cui vi sono Goku e Yajirobei, ignorando gli altri pretendenti delle sfere. Intanto Muten, Tenshinhan e Jiaozi trovano la sfera con sei stelline in un nido di corvi. Goku e Yajirobei avvistano la navicella di Pilaf.

109 - Goku contro Al Satan
La navicella di Pilaf giunge sul posto, e Mai per errore pronuncia il nome del Mago Piccolo con l'altoparlante esterno attivo, così Yajirobei conoscendo la storia del mostro si mette al riparo lasciando a Goku la sua sfera. Dopo le dovute presentazioni, inizia il combattimento tra il protagonista e l'avversario; al primo attacco Goku riesce a stendere Piccolo, quest'ultimo spogliato del suo mantello inizia a fare sul serio travolgendo di colpi l'avversario, fino a prenderlo per il collo. Goku mordendogli una mano riesce ad allontanarsi, ma continua a subire i colpi. A questo punto rendendosi conto della sua inferiorità tenta la Kamehameha, che l'avversario in un primo momento scambia per la Mafuba. Il colpo comunque non ha nessun effetto pur avendolo colpito in pieno.

110 - L'ultima speranza
Il Grande Mago Piccolo si appresta a dare il colpo di grazia a Goku; il demone gli scaglia un potentissimo raggio energetico a due mani, che il protagonista riesce ad evitare per poi esserne investito in pieno da un altro che apparentemente lo uccide. Piccolo gli ruba la sfera e va via. Yajirobei si avvicina a Goku per seppellirlo, se non fosse che miracolosamente il cuore del giovane ricomincia a battere. Dopo essersi dissetato, Goku chiede a Yajirobei di accompagnarlo alla Torre di Karin, e per farlo utilizza un mezzo rubato. Il gruppo di Muten trova l'ultima sfera in una zona forestale. Questi si accorgono che le ultime due sfere sono in mano a Piccolo che si sta proprio dirigendo da loro, escogitano quindi un piano; Tenshinhan e Muten ruberanno le sfere, e Jiaozi evocherà Shenron ed esprimerà il desiderio. Tuttavia quando Piccolo giunge sul posto ingoia le due sfere intuendo la situazione, così Muten addormenta Tenshinhan con un gas soporifero e decide di affrontare il demone.

111 - Scontro letale
Il Grande Mago Piccolo scende in campo pronto per affrontare l'eremita della tartaruga; Muten dice all'avversario dove sono sepolte le sfere ma non sembra intenzionato a combattere. Dopo aver subito alcuni colpi di provocazione, il vecchio maestro accenna all'avversario di averlo già incontrato in passato, fino a pronunciare il nome "Mutaito". A questo punto Piccolo inizia a tremare di paura e Muten si appresta ad eseguire la Mafuba al costo della sua vita; la tecnica viene eseguita e sembra avere successo, ma quando è sul punto di rinchiudere il demone, sbaglia traiettoria. Muten quindi muore dopo aver assicurato all'avversario che prima o poi un giovane lo sconfiggerà. Mentre Goku con Yajirobei è sempre in viaggio per la torre di Karin, il Mago Piccolo riunisce le sette sfere ed evoca il Dio Drago, Shenron.

112 - Il desiderio di Al Satan
Shenron è stato evocato, allora Tenshinhan, ancora incapace di muoversi, telepaticamente chiede a Jiaozi di anticipare il Grande Mago Piccolo chiedendo al drago di distruggerlo. Jiaozi va per formulare il desiderio ma senza riuscirlo a completare in quanto Piccolo lo vede e lo uccide con un colpo energetico. A questo punto il demone desidera la giovinezza eterna e la ottiene. Quando il Dio Drago sta per andarsene, Piccolo lo distrugge così da prevenire che qualcun altro lo evochi per ucciderlo, dopo di che si dirige al Castello del Re del mondo, non prima di aver cacciato Pilaf e i suoi seguaci. Goku e Yajirobei finalmente raggiungono la Torre di Karin, e il protagonista può riabbracciare il suo vecchio amico Upa e suo padre Bora.

113 - Attacco al castello
Goku dopo aver spiegato la situazione a Upa e suo padre, chiede a Yajirobei di accompagnarlo in groppa fino alla cima dell'obelisco di Karin promettendogli del cibo; i due partono grazie ad una potente spinta di Bora che li lancia molto in alto. Il Grande Mago Piccolo giunge al Castello del Re, in cui si sta festeggiando il 20º anniversario (in cui è presente anche Suno), fa quindi irruzione uccidendo tutti i soldati del Re, che nel frattempo viene portato via di nascosto dai soldati, ma il demone dopo aver ammazzato una guardia-energumena li scova. Intanto, Bulma e gli altri raggiungono Tenshinhan scoprendo la brutale verità. Tenshinhan decide di apprendere la Mafuba avendola vista una volta, al contrario di Yamcha che non l'hai mai potuta vedere. Yajirobei infine raggiunge la cima della torre.




114 - Sete di vendetta
Il Grande Mago Piccolo raggiunge l'aereo del Re e lo sfonda, reclamando il suo trono. Sulle prime il Re rifiuta, ma è poi costretto ad accettare quando Piccolo distrugge un'intera città con un colpo, quindi vanno al castello per fare un annuncio alla nazione. Goku e Yajirobei salgono sull'obelisco, accolti da un Karin già informato su tutto. Tenshinhan intanto si concentra per capire come riprodurre la Mafuba, mentre Bulma e gli altri mettono i cadaveri dei loro amici nei moduli ibernanti e vengono a sapere della morte di Shenron. Dopo aver ripreso le forze con un fagiolo magico, Goku scopre che anche il maestro Muten è morto, e che Karin non ha nulla da insegnarli perché è ormai superato anche lui. Tuttavia quando Goku assetato di vendetta mostra di non temere la morte, Karin gli accenna dell'acqua divina.

115 - Il mistero dell'Acqua Miracolosa
Karin spiega a Goku che l'acqua divina potrebbe renderlo più potente, e che essa si trova ai confini settentrionali del mondo dentro i labirinti di ghiaccio, dove pare nessuno sia mai più tornato vivo. Il bambino con la coda accetta la sfida e vi si dirige tramite una delle anfore di Karin, dove accidentalmente entra anche Yajirobei che quindi si unisce controvoglia alla ricerca. I due dopo aver distrutto una lastra di ghiaccio, risvegliano l'entità nelle viscere, scontrandosi con un mostro di neve. Poco dopo l'entità chiama al servizio un uomo con le sembianze dell'eremita della tartaruga. Al castello del re, Piano "istruisce" i cuochi a preparare una buona colazione al Grande Mago Piccolo.

116 - Nelle viscere della Terra
Yajirobei e Goku si separano, quest'ultimo incontra l'eremita della tartaruga, sorprendendosi che sia ancora vivo, e viene accompagnato alla Kame House incastonata nelle viscere del terreno; qui dentro trova Yamcha, Bulma, Puar, Olong, Lunch e la Tartaruga. Questi, molto allegri, cercano di convincerlo a lasciar perdere l'acqua divina e il Mago Piccolo, ma Goku si rifiuta e continua il suo tragitto, così il falso Muten inizia ad attaccarlo. Yajirobei che inseguiva un rettile, cade da un burrone "riunendosi" a Goku su un precipizio, e dopo qualche peripezia, tutte le illusioni svaniscono. L'oscurità cede l'acqua divina a Goku, spiegandogli che è anche un potente veleno, e che dei 14 che l'hanno bevuta non è sopravvissuto nessuno, inoltre l'acqua ha il potere di risvegliare la forza latente, ma solo se è presente. Il protagonista la beve, e dopo aver patito i dolori del veleno, risveglia la sua forza nascosta. Piccolo inaugura la sua presa di potere in TV e abolisce gli organi di polizia e ogni forma di pace, inneggiando il mondo alla totale libertà.

117 - Il potere speciale
Adesso che il Grande Mago Piccolo ha abolito ogni forma di pace e giustizia, tutti i criminali impazzano, liberando le carceri, mentre una babygang tenta di far baccano ma viene bloccata da Suno e N.8 che stanno soccorrendo le persone sopravvissute alla città distrutta. Tenshinhan completa finalmente la Mafuba, avverte quindi Yamcha e gli altri che si sta dirigendo al castello per sigillare Piccolo. Goku e Yajirobei ripercorrono il sentiero tornando da Karin. Son Goku sente una nuova forza, inoltre si dimostra in grado di percepire l'aura del demone, e di capire dove si trova. Karin gli regala un pezzo di Nuvola Kinto (rivelando che era stato lui a darla Muten), così Goku si mette in moto per regolare i conti con il Mago Piccolo.

118 - Pericolo ad occidente
Il Grande Mago Piccolo fa un nuovo intervento in TV; per inaugurare la sua incoronazione come Re del mondo, deciderà il 9 maggio di ogni anno una delle 43 province esistenti a sorteggio e la distruggerà, portando quindi di logica all'estinzione dell'umanità nel giro di 43 anni. Il numero che esce è la 29, dove abitano i genitori di Bulma, Piccolo quindi si appresta a partire per distruggerla. Intanto alla Kame House fanno irruzione dei criminali, ma vengono sgominati da Lunch e Yamcha. Tenshinhan giunge al castello e sfida il demone, cercando di avvicinarsi il più possibile per usare la Mafuba. Tuttavia a sorpresa, Piccolo che non vuole sporcarsi le mani, genera un uovo da dove nasce Drum (Drug nell'edizione italiana), un nuovo mostruoso sottoposto.

119 - Prova finale per Tensing
Tenshinhan è ostacolato da Drum, allora cerca prima di sconfiggerlo, ma il combattimento si rivela arduo, infatti il nuovo sottoposto è molto più forte di Cymbal e Tamberin, e l'incontro va a suo favore. Intanto alla Kame House, Bulma è preoccupata per i suoi genitori, ma scopre che stanno bene senza curarsi del pericolo, così lei, Yamcha e Lunch decidono di andare tutti insieme da Piccolo. Goku intanto è vicinissimo, ma fa una sosta per salvare Chichi e suo padre da dei soldati corrotti. Ten dopo alcune difficoltà riesce a colpire Drum, ma quest'ultimo non aveva usato il massimo potere e così colpendolo alla schiena sconfigge Tenshinhan. Fortuna vuole però che l'attacco lo porti vicino al demone, sfrutta quindi l'occasione per fare la Mafuba, però Drum si mette di nuovo in mezzo, dando quindi a Piccolo il tempo di distruggere il cuociriso elettrico. Tenshinhan, ancora vivo, sta per essere ucciso, ma viene salvato da Goku che ammazza Drum con un solo colpo.

120 - Goku all'attacco
La battaglia finale ha inizio; Il Grande Mago Piccolo promette di sconfiggere Goku in 5 secondi, ma il suo primo attacco gli viene parato. Intanto Yamcha, Bulma e Lunch sono in viaggio verso il castello. Terminati i cinque secondi Goku passa all'attacco travolgendo Piccolo che nell'urto uccide accidentalmente Piano. I due si battono ferocemente sotto gli occhi impietriti di Tenshinhan e del Re del mondo (che segue lo scontro insieme ad un soldato da lontano). Lo scontro inizia ad andare a favore di Goku che colpisce duramente Piccolo, quest'ultimo allora decide di usare la sua massima potenza al costo di una riduzione della sua vita, tuttavia anche Goku rivela di non aver usato il massimo potere. Piccolo contrattacca e scaraventa l'avversario violentemente al suolo, apparentemente uccidendolo. Quando tutto sembra finito Goku rispunta dal terreno in procinto di sferrare una Kamehameha.

121 - La grande sfida
Goku spuntando dal terreno lancia un'onda Kamehameha verso Piccolo che si appresta a pararla, ma il bambino con la coda con sorpresa riesce a curvare l'onda per poi colpirlo alle spalle. A questo punto lo scontro infuria, ma Goku resta sempre in vantaggio rispetto al Grande Mago. Il demone dopo essere stato scaraventato su una delle case vicine al palazzo del re, distraendo Goku riesce a ferirlo ad una gamba con un raggio energetico. Il protagonista tuttavia si aiuta con il bastone Nyoi mantenendo il vantaggio. Piccolo allora concentra tutto il suo potere, e riesce prima a togliere il bastone all'avversario e poi lasciar esplodere un Bakurikimaha distruggendo l'intero castello (richiamando l'attenzione di Yamcha e gli altri, che intanto sapendo di Goku si ricordano delle parole di Baba che lo profetizzava come salvatore del mondo). Goku si è salvato grazie a Tenshinhan che però ha esaurito tutte le forze, comunque il protagonista riesce a colpire Piccolo mentre si concentra per un nuovo attacco, ma il suo colpo è debole per via della gamba, vi è quindi una nuova esplosione. Goku sopravvive ancora e si tira su con la nuvola kinto.

122 - Vittoria!
La feroce battaglia tra Goku e Piccolo continua, ma il Re Piccolo sembra essere avantaggiato. A peggiorare le cose c'è Tensing, che viene usato come pedina durante la battaglia. Goku si vede così costretto a fare una scelta difficilissima. Si arrenderà a Re Piccolo, o combatterà per la sua vita?







123 - Il segreto del Bastone Magico
Il regno di terrore del Re Piccolo è giunto al termine, e Goku ha il tempo di guarire dalle sue ferite. Mentre è in via di guarigione scopre l'esistenza di un modo per portare in vita gli amici defunti, ed è incontrare faccia a faccia il creatore delle Sfere del Drago!







124 - Il Tempio sopra le nuvole
Goku ritrova il suo bastone e lo usa per salire al tempio che si trova in cielo. Quando però arriva in cima deve fronteggiare l'assistente del Supremo, Mr. Popo, in una prova di forza. Goku ha la potenza necessaria per superare la prova?







125 - Al cospetto del Supremo
Goku arriva finalmente faccia a faccia con il sorprendente Supremo, custode della Terra!









126 - Scenron risorge
Dopo che Goku ha erroneamente scambiato il Supremo per il Grande Mago Piccolo, inizia per il giovane guerriero la sua formazione di tre anni in vista del prossimo Torneo di Arti Marziali.








127 - Più veloce del lampo
La prima missione di Goku sotto la guida del suo nuovo maestro, è quella di recuperare la Sacra Corona. Ma il mistico artefatto nasconde un mortale segreto! Goku dovrà essere più veloce della luce per compiere la sua missione e restare vivo!









128 - Serenità celestiale
Continuando il suo allenamento, Goku segue le istruzioni di Mr.Popo ed entra in una fitta foresta. Mentre è alla ricerca di un compagno di allenamenti, Goku si ritrova in un labirinto con sua grande sorpresa!









129 - Viaggio nel passato
Goku viaggia nel tempo, incontrando un giovane Maestro Muten! Ma il Maestro ha un problema, il suo arci-nemico il Maestro Shen! Quando i due si battono per la ragazza che interessa ad entrambi, Goku apprende una nuova tecnica grazie al Maestro Mutaito.









130 - Goku contro sè stesso
Goku impara una dura lezione quando chiede a Mr.Popo di trovargli un partner per gli allenamenti imbattibile, così da accrescere il suo apprendimento. Presto però Goku si troverà a combattere per la propria vita! Nel frattempo Yamko e gli altri continuano il loro viaggio per raggiungere l' Obelisco di Balzar e ricevere allenamento dal Supremo.










131 - L'eruzione
Preparandosi per il Torneo Mondiale di Arti Marziali, Goku riceve molti insegnamenti e impara nuovi trucchi da Mr. Popo. Nel frattempo Tensing, Yamko, Jiaozi e Crilin fanno la loro mossa per salire sull'Obelisco di Balzar e allenarsi a loro volta. Sfortunatamente in un villaggio si sta celebrando una festa per lo spirito della montagna. Il vulcano inizia però ad eruttare e tutti sono in pericolo, i nostri eroi dovranno entrare in azione.






132 - La colata lavica
Mentre Goku continua i suoi allenamenti, gli altri eroi si ritrovarono in una situazione scottante! Un remoto villaggio viene minacciato da un vulcano in eruzione e tocca ai nostri ragazzi salvare la situazione. E' arrivato il momento di dimostrare i risultati dei loro allenamenti.








IL 23° TORNEO TENKAICHI

133 - Di nuovo insieme
I guerrieri di tutto il mondo competeranno nel Torneo Mondiale di Arti Marziali. Sfortunatamente tutti i pupilli del Maestro Muten non sono presenti, compreso Goku. Gli sfidanti sono tutti letali e di altissimo livello, e nulla sembra facile per i nostri eroi.









134 - Mille emozioni
Il Torneo di Arti Marziali entra nel vivo quando tutti i nostri eroi riescono a superare il round preliminare. La competizione inizierà a farsi più seria quando Goku riceverà la visita da un vecchio avversario.









135 - I magnifici otto
Jiaozi viene sconfitto e mandato all'ospedale dal killer Tao-Pai-Pai, sopravvissuto alla battaglia contro Goku, ed ora trasformato in un cyborg. Iscrittosi al Torneo Tenkaichi perché insieme all'Eremita della Grù è bramoso di vendetta verso gli allievi della scuola della tartaruga (anche se in realtà nessuno di loro ne fa più parte, indossano le tute solo come cortesia verso il maestro Muten). Goku, Yamcha, Crilin, Tenshinhan ed il misterioso MaJunior si qualificano facilmente alle finali, mentre l'uomo mascherato (Yajirobei) viene sconfitto in modo apparentemente fortuito dal vecchio Shen. Goku viene a sapere che tutti i suoi amici, durante il periodo degli allenamenti sono arrivati all'obelisco di Karin. Intanto escono i risultati dei sorteggi; 1. Tao-Pai-Pai VS Tenshinhan 2. Son Goku VS Anonima 3. MaJunior VS Piccolo 4. Shen VS Yamcha. Dopo le minacce dell'eremita dell Grù, di cui Goku comunque non è preoccupato, inizia il primo incontro tra Tenshinhan e Tao-Pai-Pai.



136 - Tensing contro Taipai
Tensing dovrà combattere contro il suo mentore, ora trasformato in cyborg, il mercenario Tao. Le tensioni aumentano quando Tao cerca di mettere ko Tensing in modo permanente!









137 - Goku trova moglie
Goku si scontra con un'anonima ragazza nel secondo combattimento del Torneo. L'identità è un mistero anche per Goku, e per scoprire la vera identità dovrà vincere il match.









138 - Il misterioso Shen
Il Torneo continua con un doppio incontro! Prima Crilin deve battersi con Junior, l'alter ego del Mago Piccolo ed ogni colpo è pura energia. Nello scontro successivo Yamko sale sul ring contro Shen, che sembra portare con se un oscuro segreto.








139 - Goku e Tensing di nuovo a confronto
Yamko si trova in difficoltà contro Shen, che mostra le sue vere abilità, ed identità. Goku e Tensing devono scontrarsi in un match amichevole che sembra più una rivincita per dimostrare chi sia il migliore.








140 - Scontro tra titani
La battaglia tra Tensing e Goku raggiunge l'apice, e Goku gioca un'ultima carta che potrebbe risolvere l'incontro a suo favore. Tutti gli occhi ora sono su Tensing quando dovrà fare una scelta pericolosa.








141 - Tensing si fà in quattro
Goku si trova in seria difficoltà contro Tensing, che utilizza a sorpresa una nuova tecnica. Sarà la fine per il nostro eroe?










142 - Shen contro Junior
Avviene lo scontro tra questi due personaggi, e siamo già alle semifinali, e la sua agenda scioccante viene rivelata.










143 - La finale
Goku affronta l'ultimo test quando si confronta con il suo più grande nemico nel round finale del Torneo. Il futuro dell'intera Terra è infatti in pericolo!









144 - L'onda superenergetica
La battaglia per salvare il pianeta continua, e Goku cerca di sconfiggere Junior nella finale del Torneo. Goku decide di utilizzare un'ultima carta, l'Onda Superenergetica. Se però utilizza questa risorsa, potrebbe sì sconfiggere Junior ma Shen verrebbe sacrificato dato che si trova nello stomaco di Junior!







145 - Junior il gigante
Junior rivela un segreto che stupirà tutti al Torneo. Goku si troverà a fronteggiare un grande dilemma, quando si troverà a combattere non per la vittoria di un semplice Torneo, ma anche per la propria vita!











146 - La trappola di Goku
La battaglia tra Goku e Junior continua nonostante entrambi siano esausti, ma Junior stupirà tutti esibendo un nuovo trucco!










147 - Due avversari d'acciaio
La situazione prende una brutta piega quando Junior rivela la sua nuova tattica che non solo prevede di sconfiggere Goku, m anche di tutti i suoi amici. Persino il pacifico Shen capisce che non c'è più nulla da fare di fronte ad un nemico come Junior!








148 - La vittoria
Il Torneo è ormai quasi alla fine, e Goku continua a lottare per la propria vita. Shen però pensa ad un modo per salvare il giovane eroe, anche se il piano prevede un sacrificio!









149 - Incendio a palazzo
Felice di rivelare i suoi piani per il matrimonio, Goku e Chichi ritornano al palazzo del padre di lei. Ma il problema è dietro l'angolo, infatti quando i due arrivano trovano il castello in fiamme! Goku si lancia così in una nuova avventura per recuperare un oggetto sacro che può salvare il palazzo ed il suo futuro con Chichi.







150 - Il mangiafuoco
Goku e Chichi sono alla ricerca del ventaglio, e pesto si trovano all'interno di un vulcano. Una volta dentro, devono fronteggiare una creatura che mangia letteralmente il fuoco, un mangiafuoco!









151 - Il ritrovamento del ventaglio
La ricerca del famoso ventaglio conduce Goku su una montagna. Chichi deve vedersela con un grosso problema, forse il più grande della sua vita, quando incontra una donna misteriosa. Nel frattempo suo padre sta cercando in ogni modo di trattenere le fiamme.








152 - Il monte dei Cinque Elementi
Il ventaglio non sortisce l'effetto sperato, Goku e Chichi così cercano l'ultima speranza per risolvere il loro problema. Ma prima di completare la loro missione, Goku deve risolvere il mistero del Mondo Oscuro.








153 - Il Matrimonio
Goku e Chichi viaggiano fino al Monte dei Cinque Elementi nell'ultimo tentativo di salvare suo padre dalle fiamme magiche, che stanno consumando il suo regno. Prima che Goku completi la sua missione, dovrà affrontare le fiamme del destino, e sperare di non rimanere ustionato!
















1 commento: